La piscina è il sogno di tanti ma è anche un desiderio molto impegnativo che richiede attenzione e impone decisioni importanti, come la scelta dei materiali più adeguati e il design, poiché non deve contrastare con lo stile della casa e con l’ambiente in cui si inserisce.

Oltre alla classica piscina in cemento, considerata per anni l’unica opzione possibile, esistono anche altre tipologie di vasche che, in base alle diverse caratteristiche, si possono adattare perfettamente a ogni esigenza: stiamo parlando delle piscine in pietra naturale. Scopriamo insieme la loro convenienza.

immagine pavimentazioni in pietra per piscine esterno giardino
immagine piscina con pavimentazioni in pietra naturale – esterno giardino

Nuove soluzioni per il tuo giardino

Tra le varie alternative che offre il mercato, le piscine in pietra naturale sono tra le più interessanti e convenienti sia dal punto di vista della funzionalità e del design, ma anche sotto il profilo dell’eco-sostenibilità.

La pietra per bordo piscina e per il fondale, infatti, è un materiale del tutto naturale e, pertanto, si integra perfettamente nell’ambiente in cui è inserito e si presenta molto versatile e vario: diversi colori, svariate consistenze e caratteristiche che lo rendono utilizzabile con ottimi risultati in molti campi dell’edilizia privata.

La pietra è un materiale resistente e duraturo che riesce a rimanere inalterato per anni, riducendo al minimo il numero degli interventi di manutenzione necessari e giustificando una maggiore onerosità iniziale della costruzione della piscina, rispetto a una scelta più economica che potrebbe, invece, costituire un fastidio nel lungo termine.

Piscine in pietra naturale: una scelta eco-sostenibile

Una volta installate, diventano parte integrante del territorio in cui sono ubicate. Inoltre, non producono tossine o agenti chimici dannosi e non richiedono in alcun modo l’utilizzo del cemento o di lastre in acciaio in nessuna fase della loro realizzazione. In questo modo si salvaguarda l’ambiente e si scongiura il rischio di inquinamento delle falde acquifere. Un aspetto molto importante che in passato è stato trascurato molto spesso.

Piscine in pietra naturale: come si costruiscono?

immagine fontane acqua corrente in piscina
fontane acqua corrente in piscina

La realizzazione di una piscina in pietra è diversa da quella in cemento. La sua posa in opera, invece, è molto semplice perché, trattandosi di materiali naturali, non hanno bisogno di particolari accorgimenti e preparazioni.

Il pavimento verrà posato su un fondale di terra battuta o su un massetto in calcestruzzo e sarà la conformazione stessa della pietra lavorata a conferire alla pavimentazione un aspetto autentico e naturale. La pietra per bordo piscina è adatta sia per gli ambienti interni sia per quelli esterni e pertanto sarà perfetta per una fantastica piscina all’aperto con un caratteristico colore bianco caldo tendente al giallo paglierino.

Piscine rivestite in Pietra Taurina: i nostri prodotti

Tutti i prodotti de La Pietra Taurina si adattano e si integrano perfettamente a qualsiasi tipo di ambiente e arredamento e garantiscono la massima stabilità e sicurezza, caratteristiche da tenere sempre in considerazione, soprattutto quando si tratta di piscine e zone ad alta carrabilità o sottoposte a sollecitazioni costanti dall’esterno.

A differenza di quanto si potrebbe pensare, le piscine in pietra naturale non sono un lusso per pochi ma rappresentano la scelta migliore in grado di soddisfare chiunque dal punto di vista estetico e funzionale.

Un fiore all’occhiello in giardino

Come abbiamo già detto all’inizio di questo articolo, una piscina in pietra naturale rappresenta una grande opportunità per chi dispone di ampi spazi all’aperto e vuole trasformare la propria casa in un’oasi del relax dove trascorrere il proprio tempo libero in piena armonia con la natura. Tutto questo non è possibile con il classico cemento o con materiali artificiali ma solo con la pietra naturale!

Leggi anche i nostri consigli su come pulire i pavimenti in pietra