pavimento in pietra per esterno

Rivestimenti murali: proteggi il tuo muro con le pietre

Introduzione

Come fare per proteggere un muro esterno? Conviene realizzare un rivestimento in pietra? O è meglio affidarsi a un materiale di design, esteticamente più accattivante?
Questi sono solo alcuni dei tanti dubbi che, giustamente, potresti avere quando arriva il momento di scegliere tra funzionalità e resa estetica nella realizzazione o nella manutenzione della propria casa.

fontane da giardino in pietra – La pietra taurina

Per fortuna, però, non sempre si è costretti a scegliere. Anzi, sicurezza e design possono andare a braccetto e coesistere, soprattutto quando si tratta di rivestimenti murali.
Con i muri in pietra non sarai costretto a sacrificare il bello per il buono, perché un materiale del genere, versatile, resistente, duraturo, garantisce praticità e sicurezza ma anche una resa estetica eccezionale e una miriade di possibilità che ti daranno l’imbarazzo della scelta. Scopriamo qualcosa in più sui rivestimenti murali in pietra.

Muri in pietra – Guida alle diverse tipologie

Puoi optare per diversi tipi di pietre per rivestimenti murali, in base al muro con cui avrai a che fare.

La scelta può dipendere anche dall’ubicazione, cioè se si tratta di un muro interno o esterno. In commercio esistono due tipologie principali. Vediamo quali sono:

  • pietre regolari, di forma quadrata o rettangolare, che consentono di ottenere un effetto elegante e molto raffinato;
  • pietre irregolari, che vengono impiegate per conferire all’ambiente uno stile rustico e ricco di personalità.

I rivestimenti murali sono molto pratici e semplici da applicare perché vengono realizzati in listoni da posare sulle superfici del muro. La forma, il colore e la tipologia della pietra variano in base ai gusti e prendono in considerazione le caratteristiche di cui abbiamo parlato all’inizio del paragrafo.

Da non sottovalutare, inoltre, lo spessore del rivestimento, che può essere di un minimo di un centimetro fino ad arrivare anche a 20 centimetri (o più). Questa peculiarità non è solo un aspetto estetico ma anche economico, perché il prezzo dei listoni e, soprattutto, della posa in opera di materiali di queste dimensioni, sarà ovviamente superiore.

fontana da giardino la pietra taurina
fontana da giardino la pietra taurina

Rivestimenti murali in pietra – guida alla realizzazione

Se stai pensando di realizzare dei rivestimenti murali con la pietra il nostro consiglio è quello di rivolgerti a dei professionisti, soprattutto se non sei del mestiere.
Se invece sei un esperto, ti riportiamo alcuni accorgimenti fondamentali per ottenere un ottimo risultato e dei bellissimi muri in pietra.

  • Prima di tutto, leviga la superficie dei muri da trattare e riempi con il cemento eventuali crepe o buchi nell’intonaco.
  • Se quest’ultimo non ha cavità ma presenta una superficie irregolare, spianala e rendila uniforme con carta vetrata bagnata.
  • Prepara una malta di calce e stendila sul retro dei listoni in pietra.
  • Applica le piastrelle sulla superficie del muro secondo la disposizione che hai scelto e che rispetta meglio lo stile che intendi ottenere.
  • Riempi tutti gli spazi tra le piastrelle con un impasto di calce e fai passare un ferro ricurvo per regolarizzare ogni interstizio.
  • Rimuovi il cemento in eccesso dalle piastrelle con una spazzola a setole rigide (prima che la calce negli interstizi si indurisca).
  • Lava il nuovo rivestimento con un panno umido in modo da eliminare la patina lasciata dal cemento e dalla calce.
pavimento in pietra per esterno

Fontane da giardino in pietra: più eleganza ai tuoi spazi esterni

Introduzione

Le fontane da giardino in pietra naturale sono il fiore all’occhiello di un ambiente esterno curato, per questo noi le consideriamo un “must have” per chiunque voglia donare un tocco di personalità al suo giardino, senza perdere di vista l’eleganza e lo stile.
Il giardino, poi, per noi italiani è quasi d’obbligo, tant’è che oggi si parla di giardino “all’italiana” per indicarne una particolare tipologia che risale addirittura al XV secolo, al tempo degli antichi casati nobiliari, e che voleva ostentare ricchezza, sfarzo e splendore a chiunque vi passasse davanti.
Le fontane in pietra naturale sono pezzi unici e pregiati perché sono sempre diverse l’una dall’altra e rappresentano un pezzo della nostra storia, poiché si ricavano dalla pietra che è un materiale vivo e antico, capace di sopravvivere a intere epoche e generazioni.
Le fontane in pietra naturale, lavorate a mano minuziosamente, sono sempre particolari, differenti e originali. Ognuna con la sua storia, con qualcosa da raccontare.

fontane da giardino in pietra – La pietra taurina

Fontane da giardino: regalati un pezzo di storia

Oltre all’unicità di cui abbiamo già ampiamente parlato, le fontane da giardino realizzate in pietra naturale hanno diverse caratteristiche in grado far innamorare chiunque: creano un’atmosfera calma e rilassante, generando una sensazione di pace interiore, sono eccentriche e sempre particolari, perché realizzate in modo artigianale e per questo donano lustro a ogni ambiente esterno in cui vengono installate.

fontana da giardino la pietra taurina
fontana da giardino la pietra taurina

Fontane da giardino, come scegliere quella giusta

Hai deciso di rendere il tuo giardino un’oasi di relax, pace interiore e piacere per gli occhi. Ottima decisione.
Ma adesso, come fare a scegliere tra le diverse tipologie di fontane da giardino in pietra? Le opzioni possibili sono tante e l’indecisione potrebbe metterti in difficoltà.

Lo stile di un elemento decorativo di tale importanza necessita di un’attenta riflessione prima dell’acquisto, perché esso incide notevolmente sull’aspetto dell’ambiente in cui sarà collocato. Esso può conferire un tocco di eleganza, di lusso, può donare un aspetto rustico e dai toni caldi, può accentuare uno stile moderno o contemporaneo, ma non sarà mai un corpo estraneo, perché le fontane da giardino in pietra naturale sanno adattarsi perfettamente a qualunque tipologia di casa e di arredamento scelto.
Quindi, prima di acquistare la tua splendida fontana da giardino, fermati un attimo a pensare alla resa estetica finale che cerchi di ottenere: le possibilità tra le quali scegliere sono tantissime, ce n’è per tutti i gusti e per tutte le necessità e, con un po’ di ricerca, troverai sicuramente quella che fa per te.

pavimento in pietra per esterno

Case al mare e salsedine: come prevenire il deterioramento della facciata esterna con la pietra naturale

Introduzione

Avere una casa al mare è il sogno di tutti. Molto spesso, però, possederne una, anche se di piccole dimensioni, richiede molto impegno e una manutenzione costante che può costituire un fastidio, soprattutto se non si ha il tempo e la possibilità di eseguire dei lavori con questa frequenza. La salsedine e gli agenti atmosferici tipici delle località di mare sono dei pericolosi nemici delle case e soprattutto delle facciate esterne, che si corrodono molto facilmente e rischiano di cadere a pezzi. Scopriamo come evitare questo deterioramento con i rivestimenti in pietra.

pietra naturale facciate esterne soluzione salsedine
pietra naturale facciate esterne – soluzione salsedine

Perché rivestire la facciata di casa con la pietra naturale

Immagina di tornare al mare dopo una lunga stagione invernale e di non vedere l’ora di poterti stabilire finalmente nella tua bella casa dove potrai goderti le meritate vacanze, rilassandoti tra un tuffo in mare e una cena con amici e parenti.
Immagina, però, di trovare al tuo arrivo una facciata rovinata, corrosa dalla salsedine e talmente deteriorata che sembra quasi stia cadendo a pezzi. Non è un bel biglietto da visita, vero?

Chiunque abbia un’abitazione al mare sa bene quanto sia importante la manutenzione stagionale ma conosce ancora meglio il fastidio, anche a livello economico, di dover imbiancare, ristrutturare e rinnovare quasi tutti gli anni.
Per fortuna esiste una soluzione efficace, duratura ed esteticamente eccezionale per eliminare questo problema una volta per tutte: la pietra naturale.

Umidita e pietra naturale - risalita sali, danni muri esterni, facciate
Umidita e pietra naturale – risalita sali, danni muri esterni, facciate

Facciate esterne in pietra per una manutenzione più semplice

Il rivestimento in pietra può sembrarti una soluzione eccessivamente costosa all’inizio, ma ben presto ti accorgerai di quanto la pietra sia comoda e duratura rispetto all’intonaco che, inoltre, non potrà mai offrirti una resa estetica di pari livello.
Ma i motivi per cui ti consigliamo di affidarti alla pietra per i rivestimenti della facciata esterna della tua casa al mare non sono finiti mica qui.
Ci sono altri argomenti a sostegno della nostra tesi, riassumibili in 5 punti essenziali.

La pietra naturale resiste all’usura del tempo, agli agenti atmosferici e soprattutto alla tanto odiata salsedine che corrode l’intonaco e costringe a opere di manutenzione e restauro quasi annuali;
i colori caldi della pietra si sposano perfettamente con qualunque gusto estetico, sono in grado di illuminare l’intera casa, il giardino, le terrazze e non stancano mai, non passano di moda;
le diverse modalità di lavorazione della pietra possono adattarsi al tipo di stile che si è scelto per arredare la propria casa, dal rustico, al classico o anche al moderno;
i prezzi apparentemente più onerosi sono in realtà nettamente inferiori a quelli di vernici, ceramiche e pietre ricostruite, soprattutto se si considera la necessità di effettuare i lavori con una maggior frequenza;
la pietra è un prodotto naturale al 100%, è parte integrante dell’ambiente e si inserisce magistralmente nel contesto di una bella località di mare.

La casa al mare è un sogno, non rovinarlo con inutili fastidi come la manutenzione dell’intonaco della facciata esterna. Affidati alla pietra naturale e dì addio per sempre allo stress, almeno in vacanza!

Scopri le nostre migliori offerte per pavimenti in pietra lavica

pavimento in pietra per esterno

Pavimenti per esterno: guida alla scelta

Introduzione

L’arrivo dell’estate porta con sé la voglia di vivere all’aperto e valorizzare i propri spazi, organizzando feste o semplici serate in compagnia di amici e parenti, soprattutto se si dispone di un ampio giardino dove potersi rilassare e divertire.
L’acquisto della giusta pavimentazione esterna, in questi casi, risulta fondamentale sia dal punto di vista estetico che funzionale e deve tener conto di diverse variabili che possono influenzare il risultato finale, come il materiale e le esigenze del luogo specifico che, ovviamente, saranno diverse da quelle relative agli ambienti interni. Vediamo insieme alcuni aspetti da non trascurare nella scelta dei pavimenti per esterno e scopriamo i vantaggi della pietra.

pavimento per esterni
pavimento per esterni

Pavimenti per esterno in pietra: guida alla scelta

Indipendentemente dal posto in cui sono ubicati, tutti i pavimenti per esterno devono essere impermeabili, antiscivolo, resistenti ai carichi, agli agenti atmosferici e agli sbalzi di temperatura, perché saranno molto più esposti alle intemperie, all’elevata carrabilità e alle sollecitazioni.
Oltre a queste fondamentali premesse, occorre considerare anche la destinazione d’uso del pavimento che si andrà ad acquistare, perché un giardino, una terrazza o un viale saranno ben diversi da una piscina, da una strada carrabile o da un percorso pedonale.
Per questo motivo ogni tipo di ambiente richiederà un diverso materiale con determinate caratteristiche strutturali ed estetiche oltre che, naturalmente, funzionali.
In molti casi la scelta più opportuna ricadrà su materiali naturali. Scopriamo perché.

pavimenti per esterno
pavimenti per esterno

Pavimento per esterni: perché la pietra naturale?

Chi desidera conferire alla propria casa uno stile rustico non può che optare per dei pavimenti per esterni in pietra naturale.
Essa rappresenta la soluzione ideale, poiché è estremamente durevole, resistente all’usura e alle forti sollecitazioni dall’esterno come il passaggio pedonale, l’elevata carrabilità ma soprattutto gli agenti atmosferici, la cui frequenza e intensità varia in base al luogo in cui ci si trova e all’esposizione del pavimento stesso.
La principale caratteristica della pietra è che si adatta perfettamente a tutti i tipi di ambienti in cui verrà posizionata, a differenza delle piastrelle di materiali artificiali. Questa sua peculiarità è di estrema importanza, soprattutto quando sarà impiegata per giardini e terrazze, che riusciranno a conservare il loro aspetto naturale e saranno valorizzati da un materiale che non modificherà minimamente l’aspetto del luogo.
I pavimenti per esterni in pietra sono facili da pulire e la loro manutenzione non richiede grossi sforzi, né particolari operazioni di levigatura ma, quando necessario, possono essere lucidati e impermeabilizzati con semplici protettivi per poter mantenere a lungo il loro aspetto vivo e brillante.

Scopri le nostre migliori offerte per pavimenti in pietra lavica

come pulire pavimenti in pietra piscina esterna

Come pulire i pavimenti in pietra: i nostri consigli

come pulire le superfici esterne pavimento in pietra idropulitricePulire i pavimenti in pietra non è particolarmente difficile a patto di tenere bene a mente alcuni piccoli accorgimenti.
Vediamoli insieme.
I pavimenti in pietra necessitano di regolare pulizia e di una corretta manutenzione, proprio come le ceramiche e gli altri materiali presenti in commercio.
Questo perché anche la pietra tende a sporcarsi, soprattutto se viene impiegata per pavimenti (o rivestimenti) all’esterno.
Insomma: è necessario lucidarla e trattarla in modo adeguato perchè la sua resa sia al top.

Negli ultimi anni si sta facendo sempre più ricorso alla pietra naturale per i pavimenti o per abbellire particolari ambienti domestici e conferire loro quel tono di eleganza e ricercatezza che non si otterrebbe con nessun altro tipo di materiale.

Esistono in commercio diverse tipologie di pietra, ognuna di esse con uno specifico colore e con una sua peculiarità. Tutte sono caratterizzate dalla medesima caratteristica: la resistenza alle sollecitazioni esterne, allo sfregamento durante la pulizia e agli agenti atmosferici, se utilizzati in ambienti esterni.
Solidità e resistenza sono, quindi, le qualità che chiunque decida di affidarsi alla pietra sa di poter trovare in un pavimento (o in un rivestimento). Ovviamente questo non deve far pensare che dopo la posa ci si possa dimenticare di pulire, lucidare e trattare la superficie.
Scopriamo come fare.

Indice

A che serve la manutenzione?

come pulire pavimenti in pietra piscina esternaPur essendo, come già detto, molto resistente e bella da vedere, la pietra non può e non deve essere trascurata. È un materiale con un’elevata porosità che la rende sensibile allo sporco e a polvere, muffa, raggi solari, inquinamento e pioggia. Ovviamente questo vale soprattutto quando è impiegata in ambienti esterni per arredare giardini, bordi piscina e viali.
Col tempo e senza manutenzione, questi agenti possono penetrare anche in profondità e corrodere in modo irreversibile la pietra. Si perderebbero così la sue più note caratteristiche: la resistenza e durata nel tempo.

Come pulire la pietra naturale

Un pavimento in pietra deve essere pulito con una certa regolarità con i prodotti giusti, senza agenti chimici aggressivi che possono danneggiare le superfici.
Una manutenzione costante, infatti, lo farà sembrare sempre nuovo, come se fosse stato appena realizzato.
Dopo la posa in opera bisogna attendere un periodo di almeno 3 mesi prima di effettuare un trattamento specifico. In questo modo il materiale avrà il tempo necessario per deidratarsi correttamente. Durante i primi 3 mesi è comunque possibile pulire pavimenti e rivestimenti in pietra ma solo con panni asciutti per rimuovere polvere e sporco superficiale.

Pulire pavimenti in pietra: manutenzione quotidiana

Per una pulizia quotidiana è sufficiente lavare la superficie con acqua e sapone di Marsiglia.
In caso di sporcizia localizzata in un punto del pavimento bisogna utilizzare un panno in cotone (pulito) o l’aspirapolvere.
Per lavare con acqua la superficie in pietra, invece, si può utilizzare anche un mocio. Se sono presenti delle incrostazioni difficili da rimuovere basta usare una spazzola.

Se le macchie sono difficili da pulire

immagine dettaglio pavimento in pietra naturale consigli puliziaSe non si tratta di semplice manutenzione ma di pulizia della pietra naturale su una zona specifica della superficie del pavimento, è bene utilizzare detergenti appositi a base alcalina. Questi detergenti sono in grado di pulire in profondità ma senza il rischio di danni o graffi.
Per ottenere un buon risultato e non avere rischi, conviene diluire questi prodotti in abbondante acqua e applicarli con un pennello delicato o a spruzzo. Successivamente bisogna lasciarli agire per qualche minuto prima di risciacquare.
Se le macchie da trattare sono di olio o grasso bisogna prima di tutto assorbire con un panno senza strofinare perché, come sappiamo, questo tipo di sostanze tende ad allargarsi per tutta la superficie, soprattutto se sfregato.
Dopo aver assorbito tamponando delicatamente la zona interessata, invece, è opportuno versare del borotalco che farà assorbire la sostanza oleosa.
Poi rimuovere il tutto con una spazzola morbida.
E se la superficie è stata compromessa da una gomma da masticare?
È un problema molto comune nelle pavimentazioni esterne.
Bisogna bagnarla con acqua calda o coprirla con dei cubetti di ghiaccio per poi rimuoverla con una spatola.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto come i pavimenti in pietra naturale siano molto resistenti e robusti, ma solo se lavati costantemente e trattati con i prodotti giusti.
Se pensi di abbellire la tua casa con un materiale naturale, quindi, fai attenzione alla manutenzione e alla pulizia della pietra naturale e, dopodiché, goditi l’eleganza e lo stile che solo la pietra sa garantire.


Leggi anche

Rivestimento in pietra naturale quarzite bianca listelli spaccatelli

Tendenze arredamento 2020: sarà l’anno della pietra naturale

tendenze arredamento 2020 pietra naturale
Tendenze arredamento 2020 marmo granito e pietra naturale

Negli ultimi anni la pietra naturale e il marmo, in voga soprattutto negli scorsi decenni, si sono ritagliati una fetta di mercato importante in ottica di design e arredamento di interni ed esterni. A giudicare dalle anticipazioni delle nuove tendenze emerse già in autunno, infatti, il 2020 sarà l’anno del coronamento di questa moda.

La pietra è un materiale solido ed elegante che nell’immaginario collettivo è legato solo a un tipo di arredamento classico e tradizionale, che poco dovrebbe avere a che fare con il design moderno degli ultimi periodi.

Oggi questa convinzione è stata sfatata definitivamente e, come abbiamo già detto nell’articolo sull’arredamento con la pietra naturale, marmi e pietre sono materiali indicatissimi per conferire la giusta dose di raffinatezza ad ogni abitazione, anche a stampo moderno e minimale.

La si può inserire un po’ dappertutto: nei top in cucina ma anche in bagno, nei tavoli delle sale da pranzo o nelle pareti in salotto, magari in combinazione con tavolini, mobili e suppellettili. Ma quali sono, concretamente, queste nuove tendenze arredamento 2020 di cui tanto si parla? Scopriamole insieme.

Nuove tendenze arredamento e interior design per il 2020

Il nuovo orientamento sull’arredamento e il design per il nuovo anno è emerso già alla Design Fashion Week di Milano di settembre.

Pare proprio che nel corso dei prossimi mesi assisteremo al trionfo dei colori naturali come il marrone chiaro, il tortora, il verde e, più in generale, tutti i colori pastello.

Non c’è da stupirsi, quindi, se il colore Pantone 2020 in tema di arredamento è il Bleached Coral, un colore dai toni caldi ispirato ai coralli.

Come già anticipato, si conferma la propensione a inserire elementi vintage in un contesto moderno e minimale, per impreziosire e conferire maggiore eleganza a un ambiente sobrio dalle linee semplici.

È proprio all’interno di questa temperie che tornano in auge materiali che mai ci saremmo aspettati di vedere ancora, come la pelle e il velluto dai colori caldi e, soprattutto, la pietra naturale e il marmo, che saranno tra i materiali più utilizzati nel 2020, sia per i pavimenti e le grandi pareti, sia per i piccoli elementi e complementi d’arredo.

Tendenze arredamento con pietra naturale: gli abbinamenti

La pietra sta bene su tutto. No, non è un’esagerazione ma una autentica certezza e nel 2020 lo sarà ancora di più.

Si abbina perfettamente ai colori pastello, al bianco, al grigio e tutte le tinte neutre che abbiamo già elencato precedentemente ma risulta molto elegante anche con il total black, con gli elementi in legno o all’interno di ambienti che sfruttano il contrasto tra il caldo della pietra e il freddo degli altri materiali.

Si tratta di abbinamenti audaci, che strizzano l’occhio al passato senza perdere di vista lo stile moderno e la leggerezza di un design pulito e senza troppi fronzoli. Sarà un 2020 all’insegna del marmo e della pietra naturale che detteranno legge in termini di eleganza, raffinatezza e lusso nell’arredamento di ambienti domestici interni ed esterni.


Scopri le nostre migliori proposte sui pavimenti e approfitta subito dell’offerta del mese!

Liscio  Anticato  Modulare  Color Cotto  Offerta del Mese  Stock in Offerta


CLICCA QUI E INVIA UNA MAIL PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Compila il modulo di richiesta per richiedere un CAMPIONE di pavimenti in pietra anticata.

Spese di consegna
Provvedo personalmente al ritiro: Euro 0,ooSpedizione in contrassegno Euro 25,ooPreferisco pagare con Paypal Euro 20,oo