Pavimenti in pietra idrorepellente

Bonus pavimenti 2020: come ottenerlo

BONUS PAVIMENTI 2020
BONUS PAVIMENTI 2020 | pietra naturale squadrata antichizzata

Il bonus ristrutturazioni, in vigore già da alcuni anni, è stato confermato e prorogato anche per il 2020. Un’ottima notizia per chi lavora nell’edilizia ma soprattutto per tutte quelle famiglie che potranno effettuare svariate opere di rinnovamento senza troppe pressioni e difficoltà in termini economici.

Tra i molteplici interventi che rientrano nel novero del bonus ristrutturazioni c’è anche quello relativo al rivestimento delle superfici interne ed esterne di casa, una modifica talvolta onerosa che può richiedere anche la totale sostituzione del pavimento.

Per questa e per tutte le altre attività da svolgere c’è il Bonus casa: un concreto aiuto che rende meno pesanti le imposte da versare al momento della dichiarazione dei redditi.

Come funziona la detrazione per il rifacimento delle superfici di casa?

Il bonus pavimenti 2020 differenzia due diversi casi: il condominio e la casa privata.

Condominio

Per quanto riguarda gli interventi in condominio, bisogna distinguere tra quelli interni e quelli esterni all’edificio.

La opere di riparazione, sostituzione e rifacimento della pavimentazione interna di un condominio sono sempre detraibili, se si tratta di ambienti comuni, e le voci interessate sono le seguenti:

  • fornitura

  • posa in opera

  • rimozione della superficie preesistente

  • ripristino del sottofondo

Per poter beneficiare delle detrazioni, però, è indispensabile che non si modifichi minimamente il collocamento del nuovo pavimento rispetto al vecchio.

Nel caso dei condomini sono incluse nel Bonus ristrutturazione anche la riparazione di scale, corridoi e ingressi, sempre se si è provveduto al regolare pagamento della quota che comprende la propria parte nei lavori di rinnovamento.

Anche la sostituzione della pavimentazione esterna di un condominio è inclusa nella detrazione, a patto che essa sia identica a quella precedente in termini di dimensioni e materiali utilizzati.

Sostituzione pavimento casa privata

Se le spese per la sostituzione del pavimento riguardano una singola abitazione, allora bisogna fare una differenza tra le diverse situazioni.

In particolare, se si effettuano opere di ristrutturazione per fini esclusivamente estetici, allora tali spese non potranno essere portate in detrazione, poiché considerate una semplice manutenzione ordinaria, quantomeno dal punto di vista fiscale.

Pavimenti in pietra idrorepellente
Bonus pavimenti 2020 | pavimenti in pietra idrorepellente

Come comportarsi per richiedere il Bonus pavimenti?

Per far rientrare i costi sostenuti con l’intervento di ristrutturazione nella voce del bonus, bisogna includere l’opera in un progetto di lavori di manutenzione e rifacimento più ampio e complesso.

Ad esempio, il rifacimento dell’impianto idraulico, che rientra a pieno titolo nel Bonus casa, rende necessaria anche la sostituzione del pavimento, pertanto si potrà usufruire del Bonus ristrutturazione del 50%.

Se invece il rifacimento del pavimento è direttamente collegato a un progetto che punta al miglioramento dell’efficienza energetica dell’abitazione, allora l’opera risulterà ammessa all’Ecobonus e garantirà una detrazione del 65%.

Quali sono gli importi del Bonus pavimenti 2020?

L’agevolazione fiscale del Bonus ristrutturazioni consiste in una detrazione IRPEF del 50% dei costi sostenuti, fino a un importo massimo di 96.000€ (come importo totale di spesa).

Pertanto, qualora si effettuasse un lavoro di ristrutturazione con una spesa pari al massimo previsto dalla legge, si potrebbe detrarre fino a un massimo di 48.000€, ovvero il 50% di 96.000€. Tale detrazione si realizzerebbe in 10 rate annuali che, nel caso riportato nell’esempio, ammonterebbero a 4.800€.

Pavimenti in pietra taurina
Bonus pavimenti 2020 | Pavimenti in pietra taurina

Bonus pavimenti 2020: quali sono le modalità di pagamento previste?

Per ottenere la detrazione, è necessario che il pagamento venga effettuato mediante un bonifico parlante, postale o bancario, che presenti la causale del versamento con riferimento alla norma (art. 16-bis del Dpr 917/1986), il codice fiscale del beneficiario, il numero e data della fattura (non obbligatorio ma consigliato).

Chi può richiedere il Bonus?

La detrazione fiscale del Bonus ristrutturazioni non può essere richiesta da tutti, ma deve essere presentata dai seguenti soggetti:

  • proprietari dell’immobile

  • titolari di un diritto sull’immobile (usufrutto, uso, abitazione o superficie) o nuda proprietà

  • inquilini

  • soci di cooperative

  • soci delle società semplici

  • imprenditori individuali (solo se si tratta di immobili che non fanno parte di beni strumentali).

Inoltre…il bonus pavimenti 2020 può essere l’occasione giusta per arredare la tua casa con la pietra naturale!

Rivestimento a spacco in pietra

Arredare casa con la pietra naturale: alcuni consigli

Rivestimento a spacco in pietra
Arredare casa con la pietra naturale: rivestimento a spacco in pietra

Hai acquistato una nuova abitazione e hai voglia di personalizzarla in modo audace ed elegante? Vuoi cambiare l’arredamento di casa e cerchi una soluzione ricercata e di tendenza?
Scopri la pietra naturale e leggi alcuni consigli per valorizzarla al meglio!

Che si tratti di una ristrutturazione o di una costruzione ex novo, intervenire sulla tua abitazione è sempre un’esperienza emozionante perché ti dà la possibilità di esprimere i tuoi gusti e farti sentire perfettamente a tuo agio nel tuo ambiente domestico, quello più importante.

Ciò di cui parleremo nell’articolo di oggi è la tendenza, in forte crescita negli ultimi anni, di rivestire gli ambienti interni con la pietra naturale. Di che si tratta? Conviene a tutti o è indicato solo per alcune tipologie di stile? Scopriamolo insieme.

In passato, i rivestimenti in pietra venivano utilizzati esclusivamente nelle costruzioni rustiche come masserie, casolari o case in campagna ma ormai la pietra ha fatto innamorare anche i fan degli stili più moderni e raffinati, dove riesce a inserirsi perfettamente, donando un tratto sofisticato e molto apprezzato, attraverso nuove combinazioni di materiali ed elementi.

Prima di scegliere il tipo di pietra da impiegare nel rivestimento, però, è bene studiare la luminosità dell’ambiente, poiché una pietra ben levigata e chiara, che riflette bene la luce, sarà in grado di illuminare maggiormente una stanza, mentre una pietra più scura e ruvida conferirà all’ambiente un tono caldo, intimo e familiare. Ecco alcuni suggerimenti in base alla tipologia di abitazione e allo stile dell’arredamento.

Rivestimenti interni in pietra naturale

Anche se a prima vista sembrerebbe indicata solo per un taglio classico, una parete in pietra grezza si sposa perfettamente anche con l’arredamento moderno, ad esempio in cucina, dove potrà essere posizionata in corrispondenza dei fuochi o del lavabo per garantire un’ottima resa armonica data dal connubio tra pietra e stile moderno.

Questa soluzione permette di avere un’estetica variegata, senza il bisogno di separare gli ambienti ma, al contempo, risulterà elegante e ricercata, perfetta per chi dispone di ambienti di grandi dimensioni.

arredo interni: parete rivestita in pietra naturale
Arredare casa con la pietra naturale: parete rivestita in pietra naturale

Arredare casa con la pietra naturale: quale colore scegliere?

Le soluzioni sono molteplici ma il consiglio è di non ricorrere a materiali eccessivamente scuri se non si è sicuri di avere un ambiente molto luminoso, altrimenti si rischierebbe di incupire la stanza. Inoltre, una zona ben illuminata sarà in grado di valorizzare la pietra naturale, la sua brillantezza e la sua grana. La Pietra Taurina, ad esempio, rappresenta un’ottima scelta per chi desidera ricreare un’atmosfera calda e avvolgente in una stanza perfettamente illuminata.

Le potenzialità della pietra naturale sono notevoli e i suoi impieghi sono davvero tanti, anche solo per mettere in risalto alcuni spazi o elementi all’interno della casa.

Proprio così, la pietra svolge egregiamente anche il ruolo da non protagonista: immagina un’ampia parete in listelli rettangolari dove alloggia un orologio antico, un quadro, una nicchia o una scultura di cui esaltare le forme e i colori.

Negli ultimi anni, poi, la pietra naturale ha iniziato a ricoprire ruoli gradualmente più rilevanti anche per l’arredamento della zona bagno. Non è più solo il classico marmo bianco a farla da padrone ma anche marmi più scuri, il travertino, l’arenaria, sia per quanto concerne i pavimenti, sia i rivestimenti, il lavabo o il piatto doccia.

La pietra è versatile e non c’è gusto personale o stile di arredamento che non possano essere soddisfatti dal suo impiego nell’arredamento di casa.

CLICCA QUI E INVIA UNA MAIL PER MAGGIORI INFORMAZIONI


VISITA ANCHE LE SEZIONI:


Liscio  Anticato  Modulare  Color Cotto  Offerta del Mese  Stock in Offerta


lavandino in pietra per cucina

Produzione e vendita di lavandini in pietra naturale.

I lavandini in pietra per esterno sono per sempre. Il lavandino in pietra è un elemento presente in ogni casa ed è necessario anche nel bagno. I lavandini per cucine in muratura. Come ogni elemento d’arredo che sia realizzato con la pietra, sono adatti a qualunque stile e gusto abitativo. Sono lavandini in pietra super classici ed anche un pizzico rustici, se inseriti in un contesto che richiama al passato. Ma possono anche reinventarsi e diventare lavandini in pietra innovativi quando vengono collocati in spazi moderni. Se il dubbio che vi assale al momento dell’acquisto di un lavandino in pietra è se sia possibile conciliare l’arredamento moderno o rustico della vostra abitazione, la risposta è: certo che si può.

Si può, eccome. Lo stile fusion, negli ultimi anni, è in costante crescita ed è davvero la soluzione adatta per chi ama mescolare i pezzi d’arredamento, confonderli, adattarli, armonizzarli tra loro. Il risultato di questa operazione è una casa che parla di chi la vive, che ne è il diario di viaggio, ne racconta le storie, le passioni, le tendenze ed i gusti, per quanto variabili essi siano. Ben vengano i lavandini in pietra anche in contesti extra chic purché la parola d’ordine sia “combinare”.

lavandino in pietra per cucina
lavandino in pietra per cucina

Tutti i lavandini in pietra sono ricavati da un unico blocco di pietra con colori e venature uniche che solo la natura sa regalarci.

I lavandini in pietra hanno uno stile rustico che ricordano la vita di campagna. Ma allo stesso tempo sono lavandini in pietra che si adattano ad ambienti moderni e grazie ai colori neutri si abbinano alle diverse tipologie di arredamento.

Sono duri e indistruttibili la manutenzione è semplice.

 

CLICCA QUI E INVIA UNA MAIL PER MAGGIORI INFORMAZIONI


PAVIMENTI IN PIETRA DA ABBINARE:


Liscio  Anticato  Modulare  Color Cotto  Offerta del Mese  Stock in Offerta