Introduzione

 

Ristrutturare casa: meglio un pavimento unico o diversi in base agli ambienti?

Quando arriva il momento di ristrutturare casa, tra le scelte che bisogna fare, forse la più difficile è proprio quella che riguarda il pavimento.

Quali piastrelle prendere? Che formato utilizzare? E poi, meglio un pavimento unico per tutti gli ambienti o cambiare in base alle stanze della casa?

Premettendo che ogni scelta deve sempre dipendere dal gusto personale di chi la compie, ecco alcuni consigli per non farti trovare impreparato e per ristrutturare la tua casa miscelando funzionalità ed estetica.

Pavimento unico e ristrutturazione casa

Il pavimento è uno degli elementi più importanti di tutta la casa. Una volta effettuata la posa sarà sempre lì, sotto i tuoi occhi ogni momento della giornata, tutti i giorni.

Per questo motivo non dovrai assolutamente sbagliare a scegliere le piastrelle, il formato, i colori e la tipologia di pavimento per ogni ambiente perché, una volta realizzato, resterà lì per un bel po’ di tempo, anche per sempre, volendo.

Prima di iniziare, è bene decidere: meglio creare una divisione tra la zona giorno e la zona notte attraverso una pavimentazione diversa o conviene utilizzare lo stesso tipo di piastrelle? Oppure forse è meglio riservare un pavimento diverso per il bagno?

Scopriamo insieme quali sono i vantaggi di ogni opzione a nostra disposizione.

 

 

 

Ristrutturare casa realizzando pavimenti diversi

 

In passato il pavimento è stato sempre concepito come elemento unico per tutta la casa, quindi realizzato con piastrelle dello stesso tipo, talvolta anche per il bagno.

Nel corso degli anni, invece, ha preso gradualmente piede la tendenza a dedicare un tipo di pavimentazione a più stanze della casa, a seconda della funzionalità di ogni ambiente e delle caratteristiche del materiale preso in considerazione.

In cucina e in bagno spesso prevalgono le piastrelle in ceramica, resistenti, facili da pulire e scelte più per la loro praticità che per l’estetica.

Nella zona notte, invece, si può optare per un altro tipo di piastrelle, meno fredde e dai toni caldi, oppure per il parquet.

Ultimamente non è raro vedere diversi tipi di pavimentazione anche all’interno della stessa stanza, dove si miscelano listoni con esagoni per creare un effetto audace e dare movimento a tutto l’ambiente.

Pavimento unico per tutta la casa

Nei monolocali, bilocali e, in generale, nelle case di metratura ridotta, è molto frequente trovare un unico materiale di un solo colore, capace di trasmettere eleganza, stile e omogeneità allo spazio.

Se la tua casa non è troppo grande e vorresti uniformare gli ambienti, rendendoli visivamente più ampi, allora questa è la scelta giusta: un pavimento unico.

La pietra naturale, in questo caso, rappresenterebbe una risorsa fondamentale in grado di coniugare praticità, funzionalità ed estetica, grazie alla sua resistenza, alla qualità superiore e a un fascino tutto naturale. Un unica soluzione per tutta la casa.

Per realizzare un pavimento unico è molto importante la scelta dei formati, ma in linea di massima il consiglio è quello che abbiamo descritto poco fa.

Hai una casa grande e vuoi ristrutturarla rifacendo il pavimento con un tocco di originalità e design? Considera diversi tipi di piastrelle e formati eterogenei in base alla stanza e alla sua funzione all’interno dell’ambiente domestico.

Devi scegliere, invece, un pavimento per un’abitazione più piccola? Affidati, allora, a un unico tipo di pavimento che possa rispondere egregiamente a tutte le esigenze di tutti gli ambienti e gli spazi.