• Introduzione
  • controlla gli infissi per contenere la dispersione
  • verifica il tetto e le grondaie
  • fai controllare le caldaie, i condizionatori e i radiatori
  • pulisci il camino e la canna fumaria
  • proteggi la tua casa con semplici lavori di manutenzione

Introduzione

Ogni cambio di stagione solleva la necessità di effettuare diversi ritocchi e interventi per preservare l’integrità, la sicurezza e la funzionalità della tua casa. I lavori di manutenzione invernali, soprattutto, sono fondamentali per prevenire diversi imprevisti che potrebbero verificarsi nel periodo più freddo. Leggi l’articolo e scopri i nostri consigli per una casa sana e in salute.

Lavori di manutenzione invernali: infissi e dispersione

Gli infissi sono i protagonisti del tuo inverno. Riparano dal freddo, mantengono costante la temperatura all’interno dell’abitazione e limitano la dispersione del calore.

Se gli infissi di casa sono un po’ vecchi, usurati o non chiudono correttamente, avrai sicuramente notato una spesa eccessiva per il riscaldamento, perché la casa si raffredda troppo velocemente, facendo lavorare di più la caldaia e incrementando i consumi.

Ecco cosa devi fare per verificare che i tuoi infissi siano funzionanti al 100%:

• controlla che il telaio sia integro e senza crepe;

• sostituisci le guarnizioni di gomma e dai un’occhiata al silicone che sigilla i vetri per un buon isolamento;

• verifica che le cerniere delle finestre chiudano correttamente.

Tuttavia, al di là dello stato di conservazione degli infissi e degli elementi che li compongono, molto dipende anche dai materiali con cui sono stati realizzati.

Se le tue finestre sono vecchie, deteriorate e presentano un telaio in legno, allora dovresti pensare di sostituirle totalmente, poiché il legno, anche se di qualità, tende a deformarsi con il tempo e con gli agenti atmosferici e, probabilmente, lascerà passare l’aria.

Se le finestre sono in PVC o in alluminio non avrai bisogno di fare una grande manutenzione e ti basterà controllare solo le guarnizioni e le chiusure degli infissi.

Questa verifica è una delle prime cose che dovrai fare prima di procedere con i lavori di manutenzione invernali in vista del freddo.

Lavori di manutenzione invernali: tetto e grondaie

Se abiti in una casa singola dovresti assicurarti che lo stato del tetto e delle grondaie sia buono, ma questa è un’operazione che andrebbe fatta subito dopo l’estate, in vista delle prime piogge e dell’abbassamento della temperatura.

Tuttavia, se la stagione fredda è alle porte e non hai ancora provveduto, fai ancora in tempo, prima di procedere con i lavori di manutenzione invernali.

Per eseguire il controllo è necessario che affidarsi a una ditta specializzata che rispetti i criteri di sicurezza e abbia un’attrezzatura adeguata, per evitare incidenti e inconvenienti vari.

Gli interventi che riguardano il tetto sono pochi e semplici. In particolare, bisogna:

• verificare che non siano presenti punti di infiltrazione dell’acqua;

• pulire frequentemente le zone del tetto dove potrebbe ristagnare l’acqua piovana, perché col passare del tempo potrebbero provocare macchie d’umidità o, peggio ancora, infiltrazioni;

• controllare le grondaie e assicurarsi che non siano piene di foglie e rami secchi che potrebbero ostruire i canali di scolo;

• controllare l’integrità dei ganci delle grondaie, per evitare che una forte pioggia o una copiosa nevicata possano romperle e farle cadere giù.

Fai controllare le caldaie, i condizionatori e i radiatori

Dopo aver controllato gli infissi e il tetto puoi iniziare a dedicarti al riscaldamento di casa, intervento fondamentale tra i lavori di manutenzione invernali.

Prima di azionare il riscaldamento per la stagione, verifica che caldaia, termosifoni e climatizzatori siano integri e perfettamente funzionanti.

Come sicuramente saprai, la manutenzione della caldaia va fatta ogni anno e, prima di accenderla, dovrai contattare un tecnico specializzato. Se non è costantemente monitorata, una caldaia può spegnersi spesso o, peggio ancora, può provocare fuoriuscite e perdite di gas, pericolose e dispendiose.

Un controllo efficace poco prima della stagione, dovrebbe essere l’intervento che dà il via ai lavori di manutenzione invernali.

Ma verificare solo la caldaia non è sufficiente. Per essere sicuro che tutto funziona alla perfezione dovrai controllare anche i radiatori di casa: se non ci sono perdite dalle valvole o aria nelle serpentine allora il calore sarà uniforme e tutto sarà in ordine.

Se i condizionatori di casa sono con pompa di calore, allora devi far controllare anche questi dispositivi, pulendo i filtri, le ventole, con un’occhiata particolare al motore e al circuito del gas.

Pulisci il camino e la canna fumaria

Il camino piace a tutti e chi ha la fortuna di averlo nella propria abitazione sa bene quanto sia piacevole trascorrere le serate al caldo, in compagnia del focolare.

Quando si parla di lavori di manutenzione invernali, però, non bisogna dimenticare di coinvolgere in queste attività anche il camino.

La fuliggine che si accumula all’interno della canna fumaria può ostruire il passaggio del fumo e, se secca, può rivelarsi molto pericolosa.

Infatti potrebbe capitare, con l’accensione del camino per la prima volta, che si sviluppino delle fiamme molto alte e che queste possano incendiare il camino e compromettere la casa. Anche l’operazione di pulizia della canna fumaria va effettuata almeno una volta l’anno.

Proteggi la tua casa con dei semplici lavori di manutenzione

Quelli che abbiamo appena elencato sono alcuni semplici, ma molto importanti, lavori di manutenzione invernali che dovresti preoccuparti di effettuare prima che inizi la stagione più fredda dell’anno.

Solo in questo modo sarai sicuro di garantire una lunga vita ai tuoi infissi, al tetto di casa, alle grondaie, al camino e a tutti gli accessori e gli ambienti che concorrono alla realizzazione di un ambiente caldo, comodo e confortevole nella tua casa.