Come disinfettare la casa durante il Coronavirus

Indice

La diffusione del Covid-19

La diffusione del Covid-19 ci ha resi tutti più consapevoli e attenti al tema dell’igiene. Per vivere al meglio l’isolamento di questi giorni ma anche i mesi che verranno, è opportuno continuare a seguire alcuni accorgimenti per disinfettare la casa durante il Coronavirus. Scopriamo quali sono.

Quante volte, durante la quarantena, sentiamo parlare in tv e su internet di sanificazione degli ambienti e pulizia di superfici, mani e oggetti di uso comune.

come-disinfettare-le-superfici-porose-e-lisce-di-casa-coronavirus-covid-19
Nuovo coronavirus (covid-19): come disinfettare le superfici porose e lisce di casa

Ma c’è differenza tra pulizia e sanificazione: pulire significa rimuovere la sporcizia da una superficie, mentre sanificare consiste nella disinfezione volta a eliminare virus e batteri.

Gli esperti affermano che il Covid-19 sia in grado di sopravvivere per alcune ore, diverse in base al tipo di superficie(pietra, legno, vetro…), fino ad arrivare anche a un paio di giorni.

Sebbene essere contagiati da un oggetto sia molto meno probabile rispetto al contagio da persona a persona, l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) raccomanda di disinfettare la casa almeno una volta al giorno.

Come disinfettare casa: non dimenticare…

Tra le superfici da non trascurare nella sanificazione quotidiana, non bisogna dimenticare:

  • maniglie delle porte
  • superfici di tavoli e scrivanie
  • sedie
  • top e manopole della cucina
  • utensili da cucina che non vanno in lavastoviglie
  • manopole dei mobiletti del bagno
  • rubinetti del lavabo
  • manopole delle docce
  • servizi igienici
  • interruttori della luce
  • telecomandi e cellulari
  • tastiere dei computer
pulizie-superfici-casa-covid-19-lavello-in-pietra
Nuovo coronavirus (covid-19) pulizia superfici della casa piano in legno cucina

Vediamo adesso come disinfettare la casa durante il Coronavirus per evitarne la diffusione e impedirne il contagio. Sicuramente ci saranno altre aree e oggetti che non abbiamo menzionato in questo articolo ma con le quali si potrebbe venire a contatto nell’arco di una giornata.

Oltre a questi già citati, poi, sarebbe opportuno lavare e disinfettare regolarmente anche asciugamani, accappatoi, biancheria, tappetino del bagno e preferire tovaglioli e fazzoletti usa e getta a quelli di stoffa.

Disinfettare la casa dopo la pulizia

Prima della disinfezione è opportuno eseguire un’accurata pulizia della casa, con particolare attenzione ai mobili e agli oggetti che tocchiamo con più frequenza nell’arco della giornata, in modo da rimuovere polvere e residui di sporcizia.

Si può pulire con semplice acqua e sapone, oppure con uno spray detergente e un panno per asciugare.

Dopodiché si può procedere con la sanificazione attraverso un disinfettante per le superfici. Per essere efficace contro il virus, è necessario che il prodotto sia a base di ipoclorito di sodio 0,1-0,5% (candeggina), oppure, per non rischiare di danneggiare alcune superfici più delicate, a base di alcool (etanolo) al 62-75%.

nuovo coronavirus (covid-19) come-disinfettare-casa-dal-coronavirus Sars-cov-2
nuovo coronavirus (covid-19) come disinfettare casa dal coronavirus Sars-cov-2

Dopo questa buona pratica bisogna lavarsi le mani con acqua e sapone.

Conclusione

Può sembrare esagerato, è vero, soprattutto se non si è contagiati o non si presentano sintomi particolari, ma in questo delicato periodo è molto importante disinfettare la casa, i mobili, gli oggetti e le mani perché una routine del genere contribuisce sensibilmente a sanificare gli ambienti domestici e ridurre inutili rischi per i membri di una famiglia che vivono nello stesso ambiente domestico.

Anche se nessuno presenta sintomi o è stato contagiato, è bene che questa routine di pulizia venga applicata tutti i giorni in questa fase di quarantena.

Leggi anche