immagine pavimentazioni in pietra per piscine esterno giardino

Piscine in pietra naturale

La piscina è il sogno di tanti ma è anche un desiderio molto impegnativo che richiede attenzione e impone decisioni importanti, come la scelta dei materiali più adeguati e il design, poiché non deve contrastare con lo stile della casa e con l’ambiente in cui si inserisce.

Oltre alla classica piscina in cemento, considerata per anni l’unica opzione possibile, esistono anche altre tipologie di vasche che, in base alle diverse caratteristiche, si possono adattare perfettamente a ogni esigenza: stiamo parlando delle piscine in pietra naturale. Scopriamo insieme la loro convenienza.

immagine pavimentazioni in pietra per piscine esterno giardino
immagine piscina con pavimentazioni in pietra naturale – esterno giardino

Nuove soluzioni per il tuo giardino

Tra le varie alternative che offre il mercato, le piscine in pietra naturale sono tra le più interessanti e convenienti sia dal punto di vista della funzionalità e del design, ma anche sotto il profilo dell’eco-sostenibilità.

La pietra per bordo piscina e per il fondale, infatti, è un materiale del tutto naturale e, pertanto, si integra perfettamente nell’ambiente in cui è inserito e si presenta molto versatile e vario: diversi colori, svariate consistenze e caratteristiche che lo rendono utilizzabile con ottimi risultati in molti campi dell’edilizia privata.

La pietra è un materiale resistente e duraturo che riesce a rimanere inalterato per anni, riducendo al minimo il numero degli interventi di manutenzione necessari e giustificando una maggiore onerosità iniziale della costruzione della piscina, rispetto a una scelta più economica che potrebbe, invece, costituire un fastidio nel lungo termine.

Piscine in pietra naturale: una scelta eco-sostenibile

Una volta installate, diventano parte integrante del territorio in cui sono ubicate. Inoltre, non producono tossine o agenti chimici dannosi e non richiedono in alcun modo l’utilizzo del cemento o di lastre in acciaio in nessuna fase della loro realizzazione. In questo modo si salvaguarda l’ambiente e si scongiura il rischio di inquinamento delle falde acquifere. Un aspetto molto importante che in passato è stato trascurato molto spesso.

Piscine in pietra naturale: come si costruiscono?

immagine fontane acqua corrente in piscina
fontane acqua corrente in piscina

La realizzazione di una piscina in pietra è diversa da quella in cemento. La sua posa in opera, invece, è molto semplice perché, trattandosi di materiali naturali, non hanno bisogno di particolari accorgimenti e preparazioni.

Il pavimento verrà posato su un fondale di terra battuta o su un massetto in calcestruzzo e sarà la conformazione stessa della pietra lavorata a conferire alla pavimentazione un aspetto autentico e naturale. La pietra per bordo piscina è adatta sia per gli ambienti interni sia per quelli esterni e pertanto sarà perfetta per una fantastica piscina all’aperto con un caratteristico colore bianco caldo tendente al giallo paglierino.

Piscine rivestite in Pietra Taurina: i nostri prodotti

Tutti i prodotti de La Pietra Taurina si adattano e si integrano perfettamente a qualsiasi tipo di ambiente e arredamento e garantiscono la massima stabilità e sicurezza, caratteristiche da tenere sempre in considerazione, soprattutto quando si tratta di piscine e zone ad alta carrabilità o sottoposte a sollecitazioni costanti dall’esterno.

A differenza di quanto si potrebbe pensare, le piscine in pietra naturale non sono un lusso per pochi ma rappresentano la scelta migliore in grado di soddisfare chiunque dal punto di vista estetico e funzionale.

Un fiore all’occhiello in giardino

Come abbiamo già detto all’inizio di questo articolo, una piscina in pietra naturale rappresenta una grande opportunità per chi dispone di ampi spazi all’aperto e vuole trasformare la propria casa in un’oasi del relax dove trascorrere il proprio tempo libero in piena armonia con la natura. Tutto questo non è possibile con il classico cemento o con materiali artificiali ma solo con la pietra naturale!

Leggi anche i nostri consigli su come pulire i pavimenti in pietra

come pulire pavimenti in pietra piscina esterna

Come pulire i pavimenti in pietra: i nostri consigli

come pulire le superfici esterne pavimento in pietra idropulitricePulire i pavimenti in pietra non è particolarmente difficile a patto di tenere bene a mente alcuni piccoli accorgimenti.
Vediamoli insieme.
I pavimenti in pietra necessitano di regolare pulizia e di una corretta manutenzione, proprio come le ceramiche e gli altri materiali presenti in commercio.
Questo perché anche la pietra tende a sporcarsi, soprattutto se viene impiegata per pavimenti (o rivestimenti) all’esterno.
Insomma: è necessario lucidarla e trattarla in modo adeguato perchè la sua resa sia al top.

Negli ultimi anni si sta facendo sempre più ricorso alla pietra naturale per i pavimenti o per abbellire particolari ambienti domestici e conferire loro quel tono di eleganza e ricercatezza che non si otterrebbe con nessun altro tipo di materiale.

Esistono in commercio diverse tipologie di pietra, ognuna di esse con uno specifico colore e con una sua peculiarità. Tutte sono caratterizzate dalla medesima caratteristica: la resistenza alle sollecitazioni esterne, allo sfregamento durante la pulizia e agli agenti atmosferici, se utilizzati in ambienti esterni.
Solidità e resistenza sono, quindi, le qualità che chiunque decida di affidarsi alla pietra sa di poter trovare in un pavimento (o in un rivestimento). Ovviamente questo non deve far pensare che dopo la posa ci si possa dimenticare di pulire, lucidare e trattare la superficie.
Scopriamo come fare.

Indice

A che serve la manutenzione?

come pulire pavimenti in pietra piscina esternaPur essendo, come già detto, molto resistente e bella da vedere, la pietra non può e non deve essere trascurata. È un materiale con un’elevata porosità che la rende sensibile allo sporco e a polvere, muffa, raggi solari, inquinamento e pioggia. Ovviamente questo vale soprattutto quando è impiegata in ambienti esterni per arredare giardini, bordi piscina e viali.
Col tempo e senza manutenzione, questi agenti possono penetrare anche in profondità e corrodere in modo irreversibile la pietra. Si perderebbero così la sue più note caratteristiche: la resistenza e durata nel tempo.

Come pulire la pietra naturale

Un pavimento in pietra deve essere pulito con una certa regolarità con i prodotti giusti, senza agenti chimici aggressivi che possono danneggiare le superfici.
Una manutenzione costante, infatti, lo farà sembrare sempre nuovo, come se fosse stato appena realizzato.
Dopo la posa in opera bisogna attendere un periodo di almeno 3 mesi prima di effettuare un trattamento specifico. In questo modo il materiale avrà il tempo necessario per deidratarsi correttamente. Durante i primi 3 mesi è comunque possibile pulire pavimenti e rivestimenti in pietra ma solo con panni asciutti per rimuovere polvere e sporco superficiale.

Pulire pavimenti in pietra: manutenzione quotidiana

Per una pulizia quotidiana è sufficiente lavare la superficie con acqua e sapone di Marsiglia.
In caso di sporcizia localizzata in un punto del pavimento bisogna utilizzare un panno in cotone (pulito) o l’aspirapolvere.
Per lavare con acqua la superficie in pietra, invece, si può utilizzare anche un mocio. Se sono presenti delle incrostazioni difficili da rimuovere basta usare una spazzola.

Se le macchie sono difficili da pulire

immagine dettaglio pavimento in pietra naturale consigli puliziaSe non si tratta di semplice manutenzione ma di pulizia della pietra naturale su una zona specifica della superficie del pavimento, è bene utilizzare detergenti appositi a base alcalina. Questi detergenti sono in grado di pulire in profondità ma senza il rischio di danni o graffi.
Per ottenere un buon risultato e non avere rischi, conviene diluire questi prodotti in abbondante acqua e applicarli con un pennello delicato o a spruzzo. Successivamente bisogna lasciarli agire per qualche minuto prima di risciacquare.
Se le macchie da trattare sono di olio o grasso bisogna prima di tutto assorbire con un panno senza strofinare perché, come sappiamo, questo tipo di sostanze tende ad allargarsi per tutta la superficie, soprattutto se sfregato.
Dopo aver assorbito tamponando delicatamente la zona interessata, invece, è opportuno versare del borotalco che farà assorbire la sostanza oleosa.
Poi rimuovere il tutto con una spazzola morbida.
E se la superficie è stata compromessa da una gomma da masticare?
È un problema molto comune nelle pavimentazioni esterne.
Bisogna bagnarla con acqua calda o coprirla con dei cubetti di ghiaccio per poi rimuoverla con una spatola.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto come i pavimenti in pietra naturale siano molto resistenti e robusti, ma solo se lavati costantemente e trattati con i prodotti giusti.
Se pensi di abbellire la tua casa con un materiale naturale, quindi, fai attenzione alla manutenzione e alla pulizia della pietra naturale e, dopodiché, goditi l’eleganza e lo stile che solo la pietra sa garantire.


Leggi anche

Bagno in pietra naturale

Bagno in pietra naturale: la nuova tendenza di design

Bagno-in-pietra-naturale-la-nuova-tendenza-di-design
Bagno in pietra naturale la nuova tendenza di design – Esempio

Il Bagno in pietra naturale, oggi, si sta affermando con decisione come nuova tendenza di design. Ma procediamo con ordine.

Tutti vorremmo vivere in una casa accogliente, elegante, che rispecchi in ogni suo angolo la nostra personalità.

Molto spesso, però, ci tocca fare i conti con alcuni inconvenienti che ci costringono a scelte obbligate per questioni di costi, spazio e praticità.

Fino a qualche anno fa, ad esempio, quasi nessuno avrebbe mai pensato di arredare il bagno in pietra naturale, forse perché questo particolare ambiente domestico è stato sempre associato al concetto di praticità e non di design e stile, e per questo rischia di passare in secondo piano quando si parla di arredamento e mobilia. Come se il bagno fosse una stanza a parte, diversa dal resto della casa.

Negli ultimi anni le tendenze sull’arredamento stanno fortunatamente sdoganando questa concezione per via della sempre maggiore consapevolezza sulle caratteristiche della pietra e tutti i vantaggi che essa porta con sé.

Arredare casa con la pietra naturale, in particolare il bagno, piace molto a chi vuole mantenere lo stesso filo conduttore con il resto della casa, senza doversi necessariamente piegare alla ceramica o a materiali ugualmente pratici ma carenti dal punto di vista estetico.

La pietra accontenta sia chi punta a ottenere un effetto rustico, sia chi vuole creare un ambiente minimale e contemporaneo.

Scopriamo ora alcune idee e soluzioni per personalizzare il bagno in pietra naturale, per avere un’ottima resa in termini di stile ma con prestazioni e durata sicuramente migliori.

Forza ed elenganza

I materiali naturali sono più resistenti e senza dubbio più eleganti della ceramica ma sono anche, a differenza di quanto si pensava fino a qualche tempo fa, molto pratici e facili da pulire e conservare nel tempo.

bagno-in-pietra-naturale-pavimento-in-pietra-e-piatto-doccia
bagno in pietra naturale pavimento in pietra e piatto doccia

I rivestimenti in pietra per le pareti conferiscono all’ambiente un forte impatto visivo e, trattandosi di prodotti molto versatili, permettono una quasi totale personalizzazione in base ai gusti di chiunque. Si possono realizzare bagni moderni inserendo dei piccoli inserti poco invasivi, oppure si può utilizzare la pietra da rivestimento per coprire porzioni di spazio più grandi, creando un connubio di personalità ed eleganza sempre al passo coi tempi.

Anche l’inserimento di un lavabo, di una vasca ricavata da un unico blocco di pietra o, in alternativa, un piatto doccia (link all’articolo) su misura possono contribuire a ricreare un caldo stile orientale; una pietra dai tagli netti e squadrati, invece, si sposa perfettamente con un arredamento moderno e minimalista, soprattutto se ci si affida a colori decisi quali il bianco o il nero.

Se nonostante tutto si dovesse preferire ancora la classica ceramica per il lavabo e i servizi igienici, la pietra si potrebbe ugualmente integrare e abbinare senza alcun problema al resto degli elementi presenti.

I vantaggi della pietra naturale

Sebbene la pietra necessiti di maggiore manutenzione rispetto alle resine e a tutti i materiali che ricreano l’effetto pietra, nel bagno in pietra naturale rappresenta comunque una soluzione più resistente, duratura; sicuramente è molto più elegante, poiché ogni venatura, ogni solco e apparente imprecisione donano unicità all’arredamento, sia che si tratti di un lavabo, di un top o di un rivestimento.

Un particolare da non sottovalutare nel processo decisionale, perché nessun altro materiale può garantire un risultato del genere.

La pietra naturale non tramonta mai

La pietra naturale non tramonta mai. Chi decide di arredare la propria casa e il proprio bagno con la pietra sa di poter contare su uno stile inimitabile che durerà nel tempo e non passerà mai di moda.